Il clown è ostinatamente ottimista, senza pregiudizi egli sa che ogni cosa è nutrimento e occasione per celebrare il presente.

In una cultura dove la performance è estremamente importante, in cui non c’è spazio per fragilità e errori, anche chi facilita gruppi o assume ruoli di leadership spesso ha bisogno di indossare il costume del supereroe e mostrare la parte di sé più sicura, brillante, seducente. Il clown ci aiuta a celebrare le nostre imperfezioni trasformandole in strumenti per creare empatia, creare un clima rilassato; ci insegna a passare fluidamente da un punto di vista all’altro, ad attraversare il fuoco del conflitto, risvegliando il nostro immaginario poetico e giocoso. Così l’errore, la fragilità, la goffaggine, se esplicitati, apprezzati, condivisi, diventano un dono: la porta verso l’inaspettato, la chiave di accesso allo stupore. Attraverso giochi e improvvisazioni esploreremo strumenti pratici da utilizzare nelle nostre attività lavorative.

Chi condurrà l’incontro?

Giulio Ferretto è laureato in lettere, lavora per molti anni come attore e formatore. Nel 2012 è tra i fondatori di Comunitazione e inizia a studiare le tecniche della facilitazione portando all’interno di quel mondo la sua esperienza di lavoro sulla relazione, sulle dinamiche di gruppo, sulla comunicazione. Si specializza nel team e community building, utilizzando il gioco, la creatività, la musica, il lavoro sul clown.

Quando e dove?

6-7 Ottobre 2018
Xena – Centro scambi e dinamiche interculturali, Via Citolo da Perugia 35, 35137 Padova

Ti interessa questo incontro?

iscriviti!